MUSEO DELLA CIVILTA’ CONTADINA DEL FRIULI IMPERIALE

Just 45 minutes from Trieste is one of the most unusual and interesting museums I’ve seen. It is a museum dedicated to farm-life and the history of farming in the Friuli region.

The large and impressive collection of over 20,000 items (with more coming in every day) is housed in an old farmstead in the center of the small town of Aiello. It spans the period from the 1500s to 1918 and covers everything from Wine making, Transportation, Home-life, Farm machinery, Weights and Measures, Trades, and Women’s Crafts and even has a complete schoolroom from the turn of the century.

The sheer size of the museum is impressive and the way it is laid out is very enjoyable, with collections of items grouped together by subject so that you can clearly see their evolution over 5 centuries.  Each one is quite fascinating, even though I never imagined I would find threshers or plows of particular interest!

Even more enjoyable are the rooms dedicated to trades and home life, with every aspect of those themes represented in the collection, from bee-keepers to woodworkers, from cooking to bed-making and tailoring. There is such a treasure trove of objects for each category that one walks away with a very clear picture of how country life was in those times.

There is a wing dedicated entirely to Women’s Crafts, which are mostly examples of needlework, scrapbooking, and lace making. However, there are also several items relating to modern inventions to make house work easier and trending beauty regimens and fashion.

The Museum also houses a library (primarily about Farming), two conference rooms and a Tavern called Tagli e Taglieri that offers good local food and wines. The restaurant also organizes special events that keep the museum’s courtyard buzzing with visitors who come to taste seasonal fare, take dancing lessons and attend music engagements.

The courtyard is also famous for the vast collection of sundials (21 in all) that show the evolution of time-keeping from ancient ones to more modern versions.  The sundials are part of an itinerary throughout the city, which has 123 sundials scattered throughout, earning Aiello the title of  “La Citta’ delle Meridiane” (The City of Sundials). There is an annual Sundial Festival, typically at the end of May.

Open Sundays only from 15:00-18:00

*****

A soli 45 minuti da Trieste vi è uno dei musei più insoliti e interessanti che abbia mai visto. È un museo dedicato alla civilta’ contadina nella regione del Friuli.

La grande e impressionante collezione di oltre 20,000 oggetti (con più in arrivo tutti i giorni) è ospitata in un’antica azienda agricola situata nel centro della cittadina di Aiello. La collezione copre ben 5 secoli, dal 1500 fino al 1918 e copre tutto ciò che riguarda la la vita contadina dalla produzione del vino, il trasporto, la casa, le macchine agricole, i pesi e misure, i mestieri e l’artigianato femminile e persino dispone di un’autentica antica aula di scuola.

La grandezza del museo è impressionante e il modo in cui è disposto è molto gradevole, con collezioni di oggetti raggruppati per tema in modo da poter vedere chiaramente la loro evoluzione. Ognuno di loro è affascinante, anche se non ho mai immaginato di trovare granaglie o aratri di particolare interesse!

Ancora più piacevoli sono le sale dedicate ai mestieri e alla vita domestica, con tutti gli aspetti di questi temi rappresentati dalla collezione, dagli apieri ai falegnami, dalle cucine e i loro utensili fino alla biancheria da letto e la sartoria. Vi sono talmente tanti oggetti per ogni categoria che uno, alla fine, esce con un quadro chiarissimo di come la vita era in quei tempi.

C’è una sala dedicata interamente all’Artigianato Femminile, vi sono esempi di ricami, collezionismo e pizzi. Ma ci sono anche diversi elementi relativi a come rendere più facile il lavoro di casa e regimi di bellezza  e tendenze di moda.

Il museo ospita anche una biblioteca, due sale reunioni e una taverna, Tagli e Taglieri, dove si possono mangiare ottimi pietanze e vini locali. Il ristorante organizza anche eventi speciali che mantengono “vivo” il cortile del museo con visitatori che vengono a gustare i piatti di stagione, prendere lezioni di ballo e partecipare ad eventi di musica.

Il cortile è anche famoso per la vasta collezione di Meridiane (21 in totale) che mostrano l’evoluzione del tempo da versioni antiche a versioni più moderne. Le meridiane fanno parte di un itinerario della città,  ne ha 123 in totale, facendosi’ che Aiello ha il titolo di “La Citta ‘delle Meridiane”. Di fatti, c’è un Festa delle Meridiane annuale, tipicamente alla fine di maggio.

Aperto solo la Domenica delle 15 alle 18.

MUSEO DELLA CIVILTA’ CONTADINA DEL FRIULI IMPERIALE
via Petrarca 1 Aiello del Friuli (UD)
Website
cell. +39/ 338 3534773
e-mail: museo.aiello@libero.it

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s